Bonus famiglie 2019: conferme e novità

Nella legge di bilancio 2019 riscritta  dopo il confronto con Bruxelles  e in fase di definitiva approvazione questa settimana,   vengono confermate o ampliate alcune misure per la maternità e per le famiglie in generale , introdotte negli anni scorsi.

C'è una unica novità del tutto originale , ed è il bonus terreni per le famiglie numerose .Si tratta della possibilità per le famiglie che abbiano un terzo figlio tra il 2019 e il 2021  di ricevere un terreno incolto da coltivare, per almeno 20 anni,  nel triennio 2019-2021. 

Vediamo poi le riconferme delle misure  già in vigore: 

  • il bonus asili nido/supporto domiciliare aumenta da 1.000 a 1.500 euro annui per i primi tre anni di vita o adozione del bambino. Viene erogato su richiesta dall'INPS.
  • il congedo obbligatorio retribuito per i  padri passa da 4 a 5 giorni (erano quattro) si puo godere contermporaneamente al congedo della mammma . Resta anche  la possibilità di un ulteriore giornata di astensione,  in alternativa a quella della madre
  • si introduce la possibilità di spostare il congedo obbligatorio di maternità a partirte dal momento della nascita del bambino  per cui le donne potranno restare al lavoro anche fino al nono mese di gravidanza. Inoltre una norma prevede che gli accordi aziendale di smart working debbano dare la precedenza alle lavoratrici nei tre anni successivi al congedo maternità o ai  genitori di figli disabili.
  •  confermato il bonus di 600 euro mensili  per asili nido o baby sitter, sostitutivo del  congedo facoltativo  dopo i 5 mesi  obbligatorio  (600 euro da spendere in asili pubblici o privati o baby sitter) 
  • confermato anche nel 2019 il bonus "mamma domani" (800 euro una tantum ) per le spese per i bimbi in arrivo,  richiedibile a partire dal 7° mese di gravidanza.
  • Carta famiglia  riconfermata con fondi per un milione di euro, dal 2019 al 202,  la Carta famiglia che prevede sconti sull’acquisto di beni o servizi per famiglie con almeno tre figli conviventi di età non superiore a 26 anni. La proroga ha però escluso le famiglie straniere residenti in Italia con permessi di soggiorno

Va ricordata, anche se non inserita nella legge di bilancio, ma già approvata con il dl fiscale collegato la  proroga del bonus bebè  per le famiglie con ISEE inferiore a 25mila euro  (960 euro annui) o sotto i 7000 ( 1920 euro annui) . Il contributo  resta fissato agli importi precedenti per i primi figli e sarà aumentato del 20% dal secondo figlio in avanti. 

La manovra bis prevede anche:

  • lo stanziamento strutturale ( senza scadenza)  di  100 milioni annui per le politiche della famiglia  (incentivi a misure di  welfare aziendale   per la conciliazione vita e lavoro).
  • Incentivo sui seggiolini salva-bimbi per auto:  saranno destinati un milione di euro nel 2019 e nel 2020 per  incentivi fiscali sull' acquisto di  sedili per bambini con allarme anti abbandono.
  • Incremento di 30 milioni dal 2019 al fondo istituito con Dl 223/2006 per la formazione culturale, professionale , il sostegno per l'affitto e l’accesso al credito per i giovani 
  • Incremento di 15 milioni nel triennio 2019 -2021 per i cd. caregivers coloro che curano famigliari non autosufficienti.